16 giugno 2009

Partiamo direzione Gijon.

Ancora un’altra giornata di vento, percorriamo la nazionale che costeggia il mare, il manto stradale perfetto e  i curvoni veloci mi invitano a correre.

Lancio la poderosa, 110,120, una pennellata a destra, poi a sinistra e ancora una piega, ma come prendo confidenza la poderosa mi fa capire  in modo inequivocabile quali sono i suoi limiti.

Bene mi ridimensiono, andatura stile mototurismo.

Ci fermiamo prima di Ribadeo per vedere la playa de las catedrales, così chiamata per il paesaggio che si crea con il cambio della marea.

Fermata a un supermercato e qui pranziamo, per 4 euro due giganteschi panini prosciutto pomodoro lattuga, cappuccino the e una pasta.

Arriviamo a Ribadesella alle 3, parcheggiamo la poderosa davanti a una scuola, vediamo se riusciamo a rubare una connessione wi fi, miracolo della tecnica, siamo on line,Shizuyo controlla la posta.

Di nuovo in marcia per trovare un posto per la notte, perfetto, ci appare una splendida caletta con spiaggia di sassi, il posto è riparato e, c’è anche l’acqua corrente.

Voglio scendere in spiaggia con la moto e tutto il suo carico, ma percorsi non più di 10 metri, sono bloccato,la moto affonda e la ruota pattina senza trazione.

Smontiamo le valige, a spinta e con l’aiuto del motore riusciamo a uscire.

Se non l’avessi capito:lezione numero 2, la poderosa con queste gomme non può fare fuoristrada.

Montiamo la tenda, si cena zuppa di patate con fagiolini, riso in bianco.

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    rita (lunedì, 22 giugno 2009 18:37)

    finalmente avete scritto!
    Direi che nonostante l'acqua, il vento, e le lezioni che devi imparare.... vi stiate divertendo.
    Tommi non vede l'ora di vederti ai Ninja!
    Dai, forza!!!

Follow andiamoper on Twitter

Migliori Siti
free counters
Annunci Gratuiti Forum Gratis php nuke Gratis Blog Gratuito Album Gratuito

Statistiche gratis
ILTUOSITO.it
Registra il tuo sito nei motori di ricerca
Contadores Gratis